mercoledì 31 ottobre 2007

Baby Down conquista la Spagna!!

Altre notizie dalla Spagna, questa volta però è una buona notizia.
Ha occhi, naso, bocca, mani, piedi, come i milioni e milioni di bambole vendute in tutto il mondo. Ma quella che sta andando a ruba, in tutta la Spagna, è un esemplare diverso dal solito, con una caratteristica molto particolare: il suo nome è Baby Down, e i suoi tratti somatici sono quelli di un bebè con la sindrome di Down.

Immessa sul mercato spagnolo al prezzo di 25 euro - tre dei quali andranno a favore della Fundacion Down Espana - la bambola è disponibile nella versione femminile e maschile. E, a quanto pare, sta incontrando il favore dei consumatori, che, sempre più numerosi, decidono di acquistarla. Attratti, probabilmente, da quello che è l'obiettivo esplicito dell'operazione: oltre a incrementare i fondi della Ong, lo scopo infatti è quello di favorire "l'integrazione nella società" delle persone affette da questa alterazione cromosomica.

"Baby Down non ha nulla di speciale", ha spiegato la portavoce dell'azienda produttrice, solo i tratti caratteristici di un bebè con la sindrome, "con le dita un po' separate e la lingua un pochino all'infuori".

La bambola, le cui vendite hanno superato le aspettative persino dei distributori, è concepita perché si conoscano le necessità dei bambini affetti dalla sindrome; ed è accompagnata da un foglietto che spiega quali sono le attività che si possono fare per sviluppare le capacità dei piccoli con l'alterazione cromosomica nota come Trisomia 21.

testo tratto da Repubblica.it

Sono proprio contento, finalmente una bella notizia. Con tutto quello che si sente ogni singolo giorno, questa piccola notizia mi aa rasserenato la giornata. E' bello vedere come in Spagna, si cerchi di venire incontro alla ricerca e all'integrazione della persone affette dalla sindrome di Down.

Secondo voi questo prodotto o un simile potrebbe avere successo in Italia?

6 commenti:

Chiara ha detto...

na bellissima notizia!! bisogna insegnare l'integrazione fin dall'infanzia, e se poi si impara giocando con una bella bambola ancora meglio!!!
... non so se in Italia potrebbe accadere la stessa cosa... ma non voglio essere troppo pessimista!!

Chiara

Taz ha detto...

Grazie, fa piacere vedere che non sono l'unico che è rimasto felicemente colpito da questa "dolce" notizia...

Satira Danzante ha detto...

Ciao amico :).

E' una notizia meravigliosa questa! Il brutto, purtroppo, è che i nostri organi di "informazione" non provano minimamente a Informare, appunto, dando notizie come queste. Sembra una cosa piccola nel mare magnum dei fatti che accadono nel mondo: ma sono proprio queste cose piccole che dimostrano la nostra Umanità... sempre se siamo riusciti a non farcela sdradicare dalla disinformazione imperante e dalle privazioni di libertà quotidiane.

Alla prossima

Alberto ha detto...

Off topic
Grazie per la dritta. Vado via qualche giorno, quando torno passerò senz'altro dove mi hai detto.

Taz ha detto...

Già è solo una goccia nel deserto, però hai ragione Satira Danzante non dobbiamo mollare e lasciarti abbattare da questa società completamente spersonalizzata senza un briciolo di Umanità...

Ciao

Taz ha detto...

Figuarati Alberto, fammi sapere cosa ne pensi...