venerdì 21 settembre 2007

Ognuno deve fare la sua parte...

Pessimo articolo su "La Repubblica" on-line del 12 settembre scritto dal signor Maurizio Ricci.....le fonti dalle quali attinge saranno pure buone ma dire:
"Non resta che incrociare le dita: magari l'effetto serra ci regala un altro inverno mite."
...in fine articolo, lo dequalifica immediatamente. Eh... No!! Non ci sto' alla "simpatia" su un giornale e in un articolo che la "simpatia" proprio non dovrebbe avere.

La sostanza comunque e' un'altra... dire che l'Italia e' un paese povero di energia mi fa proprio ribollire.

  • L'Italia e' il cosiddetto paese del sole (che guarda caso fornirebbe una quantita' di energia considerevole ma che naturalmente viene sfruttata solo in minima parte).
  • Abbiamo coste battute dai venti dove non si fanno costruire centrali eoliche perche' poi deturpano il panorama (grazie Ministro Di Pietro)...poi pero' costruiamo centrali ad alta emissione di Co2 che invece "deturpano" atmosfera e clima
  • L'Italia sembra "ci goda" ad essere dipendente da qualche altro stato in maniera massiva. Ma diamine, cosa stiamo aspettando a riscattarci.
Le potenzialita' sono tante, sfruttiamole!

Alla fine siamo sempre sul filo del rasoio sperando in un po' di pioggia, sperando in un inverno che non sia troppo freddo (e poi le case hanno isolamenti che fanno pieta'), sperando in un estate fresca...sperando sperando sperando.
Non e' cosi' che si vive. Non e' questa la maniera corretta di affrontare il futuro ed il presente.

Se in passato sono stati fatti errori (ed e' un dato di fatto), iniziamo una nuova era. In che modo lo si deve far capire ai politici (che purtroppo sono gli unici mezzi che abbiamo per cambiare, in quanto di "rivoluzione" non si puo' parlare).

testo tratto da Ekologico


Stoffa, di Ekologico, ha ragione, si parla tanto di inverni caldi e di estati fuori dal normale, ma alla fine siamo sempre qui ad accendere i caloriferi a manetta e sparare al massimo l'aria condizionata!!
Le vere potenzialità vanno sfruttate e subito!!

Però io devo ammettere che dopo il V-day non credo più molto nei politici e nel loro operato, basti solo pensare al Ministro dell'Ambiente Pecoraro Scanio. Cos'à fatto in questo anno e mezzo di governo?? Io l'unica legge che ho sentito è stata quella di vietare il taglio della coda hai cani...

Ritengo invece che la "Rivoluzione" possa esistere se ognuno comincia a fare veramente la sua parte, comprare auto a metano, riciclare tutto, consumare meno in casa (dalla spesa agli elettrodomestici). Insomma ci dobbiamo responsabilizare ed non c'è politico o comico che ce lo possa dire, siamo noi che dobbiamo sensibilizzarci da soli. Svegliarci. E dobbiamo farlo ora!!

Secondo voi è possibile o la mia è pura utopia??

Ditemi che ne pensate nell'area destinata ai commenti.

6 commenti:

chiara ha detto...

ho letto sull'Espresso di questa settimana un articolo a riguardo, in cui si dice che nonostante i buoni propositi che qualche timido stato si sta assumendo (UE :ridurre del 20% co2 e aumentare del 20% energia rinnovabile entro il 2020), le temperature del nostro Pianeta continueranno a salire ancora per 25 anni. questo perchè "l'anidride carbonica resta nell'atmosfera per decenni e gli oceani immagazzinano il calore per secoli", in più,come sottolinea il giornalista, se contiamo che ci vogliono ancora altri 25 anni prima di "disabituare la nostra civiltà a utilizzare i combustibili fossili", penso che più che sperare sia il caso di darsi una mossa alla svelta e rispolverare la bici!

Chiara

Taz ha detto...

Già la situazione è allarmante!!
Però non credo in questi studi statstici, tra 10 anni, tra 15 anni tra 30 anni...
Cacchio bisogna cominciare ora!! Adesso vai in cantina o in solaio e gonfi le route della bici e a lavorare ci vai in bici.
Oltre a far bene all'ambiente fai bene anche a te stesso, chi usa la bici regolarmente dimostra 10 anni di meno di chi non la usa mai...
Altro che creme e stronzate varie...

Bisogna muoversi in tutti i sensi!!!
Taz

Stoffa ha detto...

@Taz, grazie per il post, tu hai molta piu' visibilita' di me e far sapere queste cose e' molto importante.
@Chiara (mi permetto di usare lo spazio di Taz, che spero perdonera'...heheh) leggiti questo http://tinyurl.com/2fwfn7
ed inizia a farti venire la pelle d'oca.

Taz ha detto...

Figurati Stoffa, anzi, non farti alcun problema!! L'Isola di Parole, vuole essere proprio questo un punto di incontro aperto a tutti!!

p.s. e poi per te faccio volentieri uno strappo alla regola, heheh :-P!!

Taz ha detto...

ma poi di che regola parlavo, boh!?!?!
vabbè... l'importante è essere scollegati alla radice!!

Pietro Martino ha detto...

Stiamo sviluppando idee sull'ecofilosofia anche in un nuovo forum a questo indirizzo:
www.segalecornuta.net

Felice di avervi ospiti.

Grazie per la copertina del libro e ricambio linkandovi.